Abbiamo cambiato il modo di fare sindacato

stampa-romana

Sono Loredana Colace e mi candido alle elezioni per gli organismi dirigenti di Stampa Romana con la lista Informazione@futuro, di cui sono stata componente della segreteria e vicepresidente in questi ultimi quattro anni.

Nel nostro mandato abbiamo cambiato il modo di fare sindacato, mettendoci al servizio dei colleghi, rompendo una tradizione di autoreferenzialità che ha allontanato dalla attività sindacale chi sta sul campo a combattere ogni giorno contro la delegittimazione, fino ad ora strisciante e ormai conclamata, persino da parte del governo del Paese, del ruolo chiave della Stampa in una democrazia matura.

Siamo andati, ritenendolo un nostro preciso dovere, in tutte le redazioni a raccogliere esigenze e problemi e a raccontare quello che avevamo fatto nel corso del nostro mandato.

Come primo impegno abbiamo risanato il bilancio di Stampa Romana, in grave deficit per mettere al sicuro l’ associazione e le risorse di ciascun iscritto; questo primo obiettivo ci è costato nella prima parte del mandato molte energie.

Abbiamo elaborato una proposta di contratto nazionale che abbiamo sottoposto alla FNSI (vedremo con quale ascolto) che parla di una maggiore dignità di lavoro e di una professione restituita al suo ruolo fondamentale.

Abbiamo affrontato vertenze difficili (sky, mediaset, le agenzie, i maggiori quotidiani) senza svendere la categoria e dicendo anche dei no importanti. Martedì prossimo parteciperemo all’udienza per la causa promossa da Stampa romana contro tre licenziamenti a sky, perché li abbiamo denunciati per comportamento antisindacale. Non si licenzia, non si abbassa lo stipendio a intere redazioni pretendendo che però lavorino di più; abbiamo presentato un’altra denuncia perché sia rispettato l’equo compenso ai collaboratori freelance. ci siamo impegnati per la formazione di qualità organizzando corsi, convegni.

Insieme a Ossigeno per l’informazione che da dieci anni si occupa dei giornalisti sotto attacco, cioè da ben prima che, ahimé, divenisse un tema su cui fare campagna elettorale, abbiamo aperto uno sportello di soccorso ai colleghi minacciati offrendo anche assistenza legale gratuita.

Ci siamo impegnati contro il taglio al finanziamento pubblico all’editoria costituendo un fronte compatto e efficace che contrasterà con tutti i mezzi a disposizione la cancellazione del fondo.

Ci siamo battuti contro i bandi per le agenzie e siamo convinti che le grandi companies del web, come Facebook, Amazon , Google etc. debbano cominciare a retribuire i giornalisti per il loro lavoro

Potrei continuare ancora, ma concludo dicendovi che se riporrete in noi, in Informazione@futuro, la vostra fiducia avrete un alleato, qualcuno che sta dalla vostra parte.

Votate per noi, fate in modo che la nostra azione a difesa dei colleghi possa continuare.

Grazie.

Loredana Colace

PS. Questa sera vi arriverà una mail con le credenziali per potere votare elettronicamente; mi raccomando non buttatela, se non la trovate richiedetela alla segreteria Stampa romana.

Vi ricordo che si vota dal 12 al 16 dicembre: Per regolarizzare la vostra iscrizione al sindacato qualora non foste in regola con bonifico c’è tempo fino al 12 oppure fino al momento del voto ma in questo caso solo venendo in piazza della Torretta il 15 e il 16 dicembre dalle ore 10 alle ore 18.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.