Mojo Italia è una scommessa, qualcosa in cui crediamo.

Qualcuno una volta mi ha detto che un viaggio di mille chilometri comincia con un passo.
Quello che leggerete lo sto scrivendo con uno smartphone, lo stesso con cui ho appena pubblicato una foto su instagram e con cui poco fa stavo girando delle immagini per la televisione.

Uno smartphone comune, come quello che probabilmente state utilizzando per leggere.

Uno strumento semplice, completo, immediato.

Il linguaggio incontra lo strumento e lo strumento contamina il linguaggio: nuovi generi si sommano a quelli esistenti.

Cambiano i media, cambiano le tecnologie, cambiano i formati, e cambiano i mestieri. Trasformazioni velocissime e continue evoluzioni e rivoluzioni. Saper tenere il passo vuol dire giocare la partita.

Portare le notizie dove le persone le cercano e fornire ai professionisti gli strumenti per farlo nel modo più efficace.

Mojo Italia è una scommessa, qualcosa in cui crediamo.

E’ un festival ed è una festa. Ci si incontra fuori dai soliti schemi e contesti e ci si confronta: si impara dagli altri e si mette a disposizione quello che ciascuno di noi sa fare, convinti che condividere è la chiave per crescere.

Lo smartphone è la penna Bic del terzo millennio:

l’audiovisivo è il linguaggio che tutti leggiamo pur non sapendo leggerlo e che tutti possiamo imparare a scrivere poiché in tasca abbiamo lo strumento per fare i primi passi.

Mojo Italia Festival è l’occasione per mettersi in gioco e perché no, per vedere proiettato il proprio film su un vero schermo cinematografico. E’ gratuito e quel film, potrebbe essere proprio quello girato da te!

eNrico Farro

Documentarista – Filmaker

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.