Votiamo i candidati di SOS INPGI – Un voto storico

🆘 INPGI – IL NOSTRO INVITO AL VOTO

 

Con i seggi fisici negli spazi domani di via in Lucina e domenica di saxa Rubra si chiude il voto per l’stituto di previdenza dei giornalisti italiani.
Un voto storico.

Le condizioni in cui versa inpgi potrebbero non consentire un ulteriore esercizio di democrazia professionale.
È il frutto di una crisi conclamata da dati di bilancio in profondo rosso dell’istituto, di un patrimonio già eroso per più di un miliardo, di scelte miopi sindacalmente con migliaia di colleghi espulsi dal mercato del lavoro con gli stati di crisi o retribuiti come finti lavoratori autonomi, di un rapporto insostenibile tra giornalisti attivi e pensionati.
La soluzione proposta di chi ha governato l’istituto è riconducibile all’ingresso di 14mila comunicatori in inpgi 1 nella gestione principale.

Il presidente dell’Inps Pasquale Tridico incontrando il segretario di stampa Romana Lazzaro Pappagallo gli ha ribadito che Inps non ha mai licenziato questi dati.
Per Inps sono dati inesistenti.
Basterebbe questo a smontare ogni tentativo di riforma miracolosa.

Unica cosa reale è un forte intervento pubblico con Inpgi pubblico da avviare al più presto nel tavolo di trattativa con Conte Gualtieri Martella e Catalfo.
In questo quadro non hanno diritto di cittadinanza stipendi fuori scala, rimborsi pazzeschi note spese figlie di un tempo morto e sepolto.

Anche per questo obbligo di verità e di trasparenza nelle decisioni dell’istituto dall’ex fissa al fondo immobiliare agli esodati che chiediamo ai colleghi di votare e votare in massa i candidati di sos inpgi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.