Fondo giornalisti: votiamo i candidati di Fondo sicuro

fondo giornalisti

IL FONDO DEI GIORNALISTI NON DEVE FARE LA FINE DELL’INPGI

Ciao, 

Grazie anche alla tua firma siamo candidati alle elezioni del Fondo Pensione Complementare dei Giornalisti Italiani. 

Si vota dalle h. 9 di venerdì 20 maggio fino alle h. 18 di martedì 24 maggio. Ricorda: il voto è solo online. 

SALVIAMO IL FONDO COMPLEMENTARE DA CHI HA GIA’ DISTRUTTO l’INPGI


Serve competenza, trasparenza, onestà per difendere e sviluppare le pensioni complementari delle giornaliste e dei giornalisti italiani e per questo ci candidiamo.

La nostra squadra Fondo Sicuro è formata da:

Per il Consiglio di Amministrazione:

Valerio BONI
Giovanni (Gianni) DRAGONI
Marco LO CONTE
Tiziana STELLA 

Per il Collegio sindacale:

Renato PEDULLA’

IL NOSTRO PROGRAMMA

Allargamento della platea degli iscritti: battaglia che abbiamo avviato per estendere garanzie del Fondo Pensione a tutti gli iscritti all’Ordine. Dobbiamo mettere a loro disposizione uno strumento efficiente e poco costoso per risparmiare. 

Erogazione diretta delle rendite: oggi se ne occupa un’assicurazione, noi vogliamo che sia il Fondo Pensione a erogarle in modo diretto, abbattendo i costi e fornendo prestazioni migliori.

Consulenza ai colleghi: crescono le esigenze degli aderenti e per questo è necessario organizzare un servizio di assistenza per fornire risposte puntuali e precise in tempi ragionevoli. 

Corsi informativi sul Fondo: per la prima volta, durante la nostra consiliatura, abbiamo organizzato corsi in giro per l’Italia sotto l’egida del Comitato Nazionale per l’Educazione Finanziaria, promosso dal Mef e da Banca d’Italia, per far conoscere le opportunità offerte dal Fondo a iscritti e non. Vogliamo continuare così.

* I risultati di gestione 

Negli ultimi 10 anni il Tfr investito nel Fondo ha reso molto di più di quello lasciato in azienda: al netto delle tasse, il Comparto Medio Termine (ex Prudente) ha reso il 33%, il Comparto Lungo Termine (Ex Mix) ha reso oltre il 57%, mentre il Tfr in azienda è salito del 22%. Difendiamo quello che è stato fatto finora, non disperdiamo questa ricchezza che è anche garanzia del nostro futuro previdenziale.

COSA ABBIAMO FATTO IN QUESTI ULTIMI TRE ANNI

  • Abbiamo lavorato molto sul fronte finanziario per rendere la gestione previdenziale più efficiente e prepararla alle sfide future: innanzitutto ristrutturando i comparti, aggiungendo opportunità per gli iscritti 
  • Abbiamo poi introdotto il lifecycle, che adegua il rischio di portafoglio al percorso previdenziale degli iscritti
  • Abbiamo introdotto la sostenibilità ambientale, sociale e di governance (Esg), come criterio di investimento cui i nostri gestori sono chiamati ad adeguarsi
  • Ci siamo opposti all’imposizione da parte della FIEG di un direttore generale (che da consigliere d’amministrazione ha votato per la propria nomina) ricorrendo in sede di giudizio per una causa ancora pendente
  • Abbiamo introdotto un nuovo Pensionometro più efficace del precedente, per ottenere una stima delle pensioni future

NON LASCIAMO DISTRUGGERE IL FONDO A CHI HA GIA’ FATTO TANTI DANNI

VOTA IN BLOCCO LA NOSTRA SQUADRA

Per il Consiglio di Amministrazione:

Valerio BONI
Giovanni (Gianni) DRAGONI
Marco LO CONTE
Tiziana STELLA 

Per il Collegio sindacale:

Renato PEDULLA’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.