Mese: ottobre 2019

I passi ufficiali di Martella: segnali di speranza. Gli editori li sfrutteranno?

L’esordio pubblico di fronte alla Commissione Cultura della Camera del Sottosegretario della Presidenza del Consiglio con delega all’editoria era atteso dalla comunità professionale dei giornalisti. I segni di una crisi infinita sono tutti lì evidenti in bella vista senza apparenti soluzioni di sistema. L’occupazione continua a flettere nel lavoro subordinato, gli articoli 1 non sono […]

Continua a leggere

Poligrafici Editoriale, QN, giunta FNSI: il punto di Elena G. Polidori

Ancora una volta la Poligrafici Editoriale, che edita La Nazione, Il Resto del Carlino e il Giorno di proprietà del capo degli editori, Andrea Riffeser Monti, si pone alla testa delle aziende datoriali per ottenere dal governo la riapertura dei prepensionamenti attraverso il rifinanziamento dell’apposito fondo. Lo fa nei modi che hanno contraddistinto, negli anni, […]

Continua a leggere

Askanews: solidarietà di Informazione@futuro

La minaccia di 23 licenziamenti, circa un terzo della redazione di Askanews, significa la cancellazione della testata e l’ennesimo colpo alle agenzie di stampa che da anni subiscono scelte editoriali sbagliate e politiche pubbliche incapaci di riconoscere il valore dell’informazione primaria. Nello stesso giorno la Poligrafici editoriale dichiara 112 esuberi su 283 giornalisti del Quotidiano […]

Continua a leggere

Il Tar del Lazio impone all’Inpgi trasparenza sulla sua gestione

L’Istituto «ha attività di pubblico interesse» e dovrà consegnare i documenti sull’operazione Fondo immobiliare. Non è ora che torni Ente pubblico? di Daniela Stigliano – Consigliera generale Inpgi e Giunta Fnsi di Unità Sindacale (Movimento con propri rappresentanti in Fnsi, Inpgi, Casagit, Fondo di previdenza complementare e Ordine dei Giornalisti) Tutti gli iscritti, cioè tutti […]

Continua a leggere
Sala Serra/Angelici Stampa romana

Bilancio approvato. Utile da 70 mila euro. Un successo di informazione@futuro

Il direttivo di Stampa romana ha approvato il bilancio 2018 con il voto favorevole di Informazione@futuro, Pluralismo e libertà, Giornalisti italiani uniti e l’astensione dei colleghi di Controcorrente. Non ci sono stati voti contrari. Il bilancio si è chiuso con un attivo di oltre sessantottomila euro nonostante le quote di servizio di Inpgi e Casagit si siano ulteriormente ridotte. Il risultato positivo è il […]

Continua a leggere